0
FrançaisEnglishGermanItalian

MUSEE DE LA LAVANDE LUBERON- 276 Route de Gordes -CS50016- 84220 COUSTELLET

04 90 76 91 23 |

Nous contacter

facebook

instagram

pinterest

youtube

Tiktok

© 2024 - Site réalisé par Shop Application Shop Application - Création site web - Logiciel E-commerce

Negozio dello Château du Bois al Museo della Lavanda del Luberon

Ogni giorno condividiamo con voi la nostra passione per questo fiore blu delicato.

Nato nel cuore dell'Alta Provenza, dualche millennio fa, ci offre i suoi benefici e tutto il suo fascino con la sua deliziosa fragranza del Sud della Francia.

Contattateci per qualsiasi richiesta o domanda, altrimenti lasciatevi sedurre attraverso il nostro sito dalla collezione di cosmetici biologici e profumi di nicchia che sviluppiamo nel massimo rispetto della natura.

Negozio dello Château du Bois al Museo della Lavanda del Luberon

Scoprite l'emblematico negozio del Museo della Lavanda del Luberon e i suoi prodotti locali certificati biologici, vegani ed etici, provenienti esclusivamente dalla nostra tenuta di coltivazione della lavanda, Château du Bois...
» » » Come e quando potare la lavanda?
Quando e Come Potare la Lavanda?

Come e quando potare la lavanda?

Come e Quando Potare la Lavanda?

Che tu l'abbia piantata quest'anno o che la possiedi da molto tempo, la tua lavanda trarrà sempre beneficio da una buona potatura. È una pianta perenne e resistente che richiede un po' di cure con forbici, cesoie o falce una volta all'anno. La lavanda è indubbiamente uno dei simboli della Provenza. Mentre il suo profumo trasporta alcune persone nei ricordi delle vacanze, per altre è sinonimo di sole. Con la sua crescita densa e cespugliosa, aggiunge fiori delicati e un profumo unico a terrazze, aiuole e bordi dei giardini.

Perché Potare la Lavanda?

La lavanda è in realtà un arbusto, il che significa che produce rami e legno man mano che cresce. Nella natura selvaggia, la lavanda diventa spoglia alla base mentre forma il suo legno. E sotto il peso dei rami, la forma cespugliosa tende a cadere.

Pertanto, la potatura regolare della lavanda aiuta a mantenere una bella forma cespugliosa e naturalmente sferica. La potatura annuale estende anche la durata delle tue piante, poiché saranno meno affaticate. Ecco perché è consigliato potare la tua pianta di lavanda o il tuo bordo di lavanda ogni anno, con la fioritura che si verifica una volta l'anno.

Questo aiuterà a mantenere un aspetto piacevole e a godere di abbondanti fioriture ogni estate.

Potatura della Lavanda

Quando Potare la Lavanda?

La potatura della lavanda viene effettuata una volta all'anno verso la fine del periodo di fioritura. È importante notare che il periodo di fioritura dipende dalla varietà di lavanda che stai coltivando e dalle condizioni meteorologiche. Come linea guida generale, la potatura avviene tra agosto e settembre. È meglio approfittare del periodo di fioritura e poi potare quando i fiori si sono sbiaditi; visivamente appariranno grigi e chiusi strettamente. La potatura della lavanda è importante e dovrebbe essere fatta dal primo anno di fioritura per consentire alla tua pianta di prosperare nell'anno successivo.

Suggerimento utile: Nel primo anno, puoi tagliare ogni nuovo stelo di fiori con le forbici non appena ne vedi comparire uno nuovo. Ciò aiuterà la tua pianta a crescere molto più velocemente!

Come Potare la Lavanda?

La lavanda è una pianta con fogliame persistente. Pertanto, dovresti tagliare i suoi steli e i fiori preservando il fogliame. Fallo vicino al fogliame anziché alla base della pianta.

Per la potatura, utilizza cesoie da potatura e tagliasiepi. Le cesoie da potatura potrebbero essere sufficienti per le piante giovani, ma i tagliasiepi sono essenziali per aiuole e bordi più grandi.

Piantare la Lavanda

Inizia afferrando i mazzi di steli e tagliali senza tagliare le foglie. Le foglie si trovano alla base del gambo. Se la tua pianta è giovane, tagliare le foglie potrebbe farla ricrescere. Tuttavia, con una pianta più matura, tagliare il legno significa che lo stelo non crescerà l'anno successivo. Quindi, taglia il più in basso possibile nella parte verde del gambo, appena sopra le foglie e il legno. Puoi conservare questi mazzi per profumare la tua casa o raccogliere i fiori per essiccarli.

Una volta tagliati gli steli dei fiori, usa i tuoi tagliasiepi per dare alla pianta una forma ornamentale, conferendole una bella forma sferica. Sentiti libero di potare il fogliame secondo necessità per creare la forma a palla che si addice così bene alla lavanda.

Come Raccogliere la Lavanda?

Puoi raccogliere la lavanda durante la potatura, verso la fine del periodo di fioritura. Dopo che la potatura è stata eseguita, spesso vengono utilizzate due tecniche semplici:

  • Puoi fare bouquet con i fiori raccolti e appenderli capovolti per farli asciugare,
  • Puoi anche rimuovere delicatamente i fiori singoli e farli asciugare stesi su tessuti di cotone.

Tieni presente che il fiore sbiadito ha già perso quasi tutto il suo olio essenziale naturale. Questo olio essenziale è ciò che conferisce al fiore il suo delizioso profumo. Quindi, se vuoi creare sacchetti di lavanda a lunga durata, è meglio raccogliere i fiori in precedenza nella stagione, durante la fioritura quando i fiori si stanno aprendo.

La lavanda è particolarmente ricca di olio essenziale quando sta appena iniziando a fiorire. Questo è il momento preciso in cui gli allevatori di lavanda raccolgono i loro campi di lavanda. Al contrario, quando le spighe floreali sono completamente fiorite, rilasciano il loro profumo per attirare insetti impollinatori e l'olio essenziale evapora.

I sacchetti di lavanda sono perfetti per profumare gli armadi e respingere le tarme. Un sacchetto di lavanda può durare fino a 2 anni se scosso regolarmente per rilasciare l'olio essenziale contenuto nei fiori.

Raccolta della Lavanda

Come Prendersi Cura con Successo della Lavanda?

La lavanda è una pianta che richiede pochissima manutenzione. Gli aspetti più importanti per godere di bellissime fioriture anno dopo anno sono la gestione dell'irrigazione e la potatura.

Esigenze di Irrigazione della Lavanda

La lavanda ha bisogno solo di una piccola quantità di acqua per prosperare. Nel primo anno dopo la piantagione, non esitare ad irrigare secondo necessità in primavera e in estate. Ciò impedisce che il terreno diventi troppo secco, consentendo alle tue piante di sviluppare radici più profonde.

Dopo il primo anno, di solito le piogge sono sufficienti a meno che non ci sia una siccità prolungata.

Presenza di Parassiti

Quando tutte le condizioni sono favorevoli alla lavanda, essa è molto resistente alle malattie. Tuttavia, piccoli parassiti a volte possono invaderla. Questo è il caso di cicale, gall midge della lavanda, cimici della lavanda, bruchi di diverse falene e afidi.

La potatura della lavanda è un buon momento dell'anno per ispezionare le tue piante e assicurarti che non siano state invase dai parassiti.

Se noti una colonia di insetti, inizia identificando la specie. Puoi quindi spruzzare il fogliame della tua pianta per rimuovere il maggior numero possibile di parassiti. Inoltre, puoi fare affidamento su certi predatori naturali come coccinelle, cecilie e vespe parassite per assisterti.

Uso di Concime per la Lavanda

Non è necessario concimare la lavanda piantata in terreno aperto, poiché le sue radici estraggono naturalmente i nutrienti necessari dal terreno.

Per le piante coltivate in vaso e contenitori, non è nemmeno necessario applicare il concime. La sostituzione di parte del terreno durante il rinvaso sarà sufficiente.

Lascia un commento
Mandare